Who is your favourite actor?

Click the image to watch the video!

favourite_actor

Nel post precedente, Likes and dislikes – At the DVD rental shop, abbiamo imparato alcuni vocaboli che possono tornarci utili per chiedere ed esprimere gusti e preferenze in fatto di film, e non solo, in inglese.

Oggi, grazie a questo video realizzato per il corso Look Wide della Pearson, vedremo qualche nuovo aggettivo da usare per parlare dei nostri attori preferiti e intanto ripasseremo insieme il Present Simple, il tempo verbale per azioni abituali e routine, e introdurremo un nuovo argomento: le Question Tags.

Amy: Hi, Lee. I’ve got a new poster for my bedroom. Help me put it up!
Lee: A new poster? It’s not Bro, is it?
Amy: No, it’s the actor Tom Lewis. Oh, he’s really good-looking. And he’s an interesting person too. Do you know what he does in his free time?
Lee: I’ve no idea. What does he do in his free time?
Amy: He helps old people in a hospital. Ask me how often he goes there.
Lee: How often does he go there?
Amy: He goes there three times a week. He lives in an apartment opposite Central Park, in New York.
Lee: Great.
Amy: He’s a fantastic actor! Do you know that last year… Lee! Lee!
Lee: Eh, yeah?
Amy: What’s wrong with you? You never listen to me!
Lee: That’s not true. I always listen to you… Well, I usually listen to you.
Amy: Yeah, right. Well, do you want to go to the movies or not?
Lee: The movies? Eh, yeah, OK!

Ricordate cosa aveva detto Sophie a proposito di Zac Efron nel post precedente?
I think he’s amazing!

amazing = meraviglioso

Vediamo cosa ci dice oggi Amy del suo attore preferito:
he’s good-looking
he’s an interesting person
he’s a fantastic actor

– good-looking = di bell’aspetto, bello
– interesting = interessante
– fantastic = fantastico

Diamo un’occhiata anche ad altri vocaboli ed espressioni usati nel video:

verbi:
(to) ask = chiedere
(to) know = sapere
(to) listen to = ascoltare
(to) put up = appendere, mettere su
(to) want = volere

sostantivi:
apartment = appartamento (American English)
free time = tempo libero
hospital = ospedale
movies = cinema (American English)

aggettivi:
true = vero
wrong = che non va

avverbi:
opposite = di fronte

Come anticipato all’inizio del post, questo video ci dà l’opportunità di ripassare il Present Simple, il tempo verbale che dobbiamo usare in inglese quando vogliamo parlare di azioni abituali e di routine:

Es. I always listen to you = Ti ascolto sempre

Dall’esempio vediamo che la forma affermativa del Present Simple si costruisce:

SOGG + FORMA BASE DEL VERBO (infinito senza”to”) +  RESTO della FRASE

Questo vale per tutte le persone tranne la terza persona singolare: he, she, it.
Per la terza persona singolare, infatti, generalmente alla forma base del verbo si deve aggiungere “S”:

Es. He helps old people = Aiuta le persone anziane
Es. He lives in an apartment opposite Central Park = Vive in un appartamento di fronte a Central Park

Se, però, il verbo termina in S, SH, CH, X, Z, O, alla forma base si deve aggiungere “ES”:

Es. He goes there three times a week = Va lì tre volte a settimana

La forma negativa del Present Simple, invece, è:

SOGG + DON’T/ DOESN’T* + FORMA BASE DEL VERBO (infinito senza”to”) +  RESTO della FRASE

* DOESN’T solo per la terza persona singolare – he, she, it.

Es. I don’t listen to you = Non ti ascolto
Es. He doesn’t help old people = Non aiuta le persone anziane

Mentre la forma interrogativa del Present Simple è:

DO / DOES* + SOGG + FORMA BASE DEL VERBO (infinito senza”to”) +  RESTO della FRASE:

* DOES solo per la terza persona singolare – he, she, it.

Es. Do you listen to me? = Mi ascolti?
Es. Does he help old people? = Aiuta le persone anziane?

Quando la domanda è introdotta da una parola interrogativa, una Wh-word, tipo WHAT (cosa), WHERE (dove), WHEN (quando), HOW (come), HOW MUCH (quanto), HOW OFTEN (quanto spesso), WHY (perché), ecc., questa va sempre al primo posto, seguita subito dopo da DO/DOES e il verbo alla forma base:

Es. What does he do in his free time? = Cosa fa nel tempo libero?
Es. How often does he go there? = Quanto spesso ci va?

Attenzione:

Quanto detto sin qui vale per i verbi ordinari, mentre non vale per i verbi ausiliari che, per quanto riguarda in particolare la costruzione della forma negativa e interrogativa, seguono la regola per la costruzione della forma negativa e interrogativa del verbo essere – to BE (forma negativa – aggiunta di “not”, forma interrogativa – inversione soggetto e verbo):

Es. What’s wrong with you? = Cosa hai che non va?

Per approfondire meglio come si costruisce e come si usa il Present Simple dei verbi ordinari, vi consiglio di andarvi a vedere, per esempio, il post Daily routine –Vocabulary.
Per ripassare il Present Simple del verbo essere, to Be, invece, vi consiglio il post Verb To Be – Present Simple – Part 1.

Veniamo, ora, alle Question Tags.

Proprio all’inizio del video, Lee chiede ad Amy:
It’s not Bro, is it? = Non è Bro, vero?
Ebbene, quell’“isn’t it?” finale è una Question Tag.

Le Question Tags sono domande brevi che, soprattutto nell’inglese parlato, vengono aggiunte in fondo alla frase per chiedere maggiori informazioni o conferma di qualcosa che è stato detto. In italiano corrispondono a espressioni tipo: vero? davvero? ah sì? non è vero? o no?  o sbaglio? ecc.

In generale, la costruzione di una Question Tag è:

AUSILIARE + PRONOME PERSONALE SOGGETTO

dove il pronome personale soggetto è quello corrispondente al soggetto della frase principale e l’ausiliare è lo stesso della frase principale ma “cambiato di segno”, ossia

– se la frase principale è affermativa, la Question Tag va alla forma negativa, solitamente contratta
– se la frase principale è negativa, la Question Tag va alla forma affermativa.

Quindi: Tom is an actor, isn’t he? = Tom è un attore, non è vero?

Se, come nell’esempio riportato qui sopra, nella frase principale c’è già un verbo ausiliare, questo viene ripetuto nella Question Tag ma “cambiato di segno”:

Es. Your parents are American, aren’t they? = I tuoi genitori sono americani, non è vero?
(frase principale affermativa, Question Tag negativa)
Es. Susan can’t sky, can she? = Susan non sa sciare, vero?
(frase principale negativa, Question Tag affermativa)

Ma se nella frase principale non c’è un verbo ausiliare, allora nella Question Tag dobbiamo usare la forma appropriata dell’ausiliare DO (do/does, don’t/doesn’t, did o didn’t), proprio come faremmo per una qualsiasi altra domanda, “cambiata di segno”:

Es. You speak English, don’t you? (frase principale affermativa, Question Tag negativa)
Es. He lives in New York, doesn’t he? (frase principale affermativa, Question Tag negativa)
Es. You don’t speak English, do you? (frase principale negativa, Question Tag affermativa)
Es. He doesn’t live in New York, does he? (frase principale negativa, Question Tag affermativa)

Attenzione:

◊ La Question Tag di una frase che inizia con “I am…” è “aren’t I”:
Es: I am late, aren’t I? = Sono in ritardo, non è vero?

◊ Se il soggetto della principale è un pronome indefinito tipo
– somebody (qualcuno), everybody (tutti) o nobody (nessuno)  ⇒ nella Question Tag si usa il pronome personale “they” e il verbo, di conseguenza, va alla terza persona plurale:
Es. Somebody is listening, aren’t they? = Qualcuno sta ascoltando, non è vero?

– something (qualcosa), everything (tutto) o nothing (niente) ⇒ nella Question Tag si usa il pronome personale ‘it’:
Es. Everything is OK, isn’t it? = È tutto OK, non è vero?

Sulle Question Tags, in realtà, ci sarebbe ancora altro da dire ma, per il momento, direi di fermarci qui.
Per acquisire familiarità con questa nuova regola, intanto potete fare questo esercizio sulle Question Tags al Present Simple: Question Tags – Present Simple.

A questo punto, però, è arrivato il momento mettere in pratica un po’ tutto ciò che abbiamo visto in questo post per parlare dei nostri attori preferiti, che ne dite?

Comincio io:

My favourite film star is Matthew McConaughey. He is a very good actor and he is also extremely good-looking. He is American and he lives in Austin, Texas.
Why doesn’t he live in Los Angeles like other famous film stars? Because he wants to be close (vicino) to his mum. That’s so sweet (dolce), isn’t it?
He is also a very interesting person. He believes (crede) in the importance of education (istruzione), in fact, he has a foundation (fondazione) to help high-school students.
And he is a temporary professor at University of Texas at Austin, where he teaches a film class.

Who is your favourite actor? Fatemi sapere! j


Avatar
Janet L. Dubbini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this:
Skip to toolbar