The rooms of the house

Cari amici Beginner, nel post The House – Part 1 abbiamo iniziato a vedere alcuni vocaboli legati alla casa e al giardino. Oggi, con questo video realizzato per il corso Perfomer B1 di Zanichelli, impareremo il nome di alcune stanze della casa, ma anche di qualche mobile ed elettrodomestico.
E io sono una vera appassionata di case, stanze, mobili ed elettrodomestici, per cui: let’s go!

“- What rooms has the house got?
– This house has got a living room and a dining room and a kitchen, a bathroom and a bedroom.
It’s got a roof, a garage and stairs. Each room has got a ceiling.
– Which rooms are important?
– I think the kitchen is important. Let’s look at the kitchen.
Here we’ve got a cooker, a fridge. And what’s this? Is it a cupboard? Yes, this is a cupboard. That is an oven.
Of course, the bathroom is also important. Look, this bathroom has got a sink and a shower.
What’s this? It’s a sofa.
And which room is a good room for the sofa: the kitchen, the dining room, the bedroom or the living room?
– The living room.
– Yes, I agree. The living room.
And it has got an armchair too.”

Quali sono, dunque, le principali stanze della casa?
living room = salotto, soggiorno
dining room = sala da pranzo
kitchen = cucina
bathroom = bagno
bedroom = camera da letto

Naturalmente, ogni stanza ha un:
ceiling = soffitto

Oltre alle stanze, una casa ha anche:
roof = tetto
garage = garage
stairs = scale

Una delle stanze più importanti della casa è senza dubbio la cucina, the kitchen. In cucina possiamo trovare:
cooker = fornelli
fridge = frigorifero
cupboard = armadietto, pensile
oven= forno

Nel bagno, bathroom, invece, possiamo trovare:
sink = lavandino
shower = doccia

Mentre nel salotto, living room, in genere abbiamo:
sofa = divano
armchair = poltrona

Oltre a presentarci le stanze della casa e alcune suppellettili, questo video ci dà l’occasione di rivedere insieme il verbo avere, (to) HAVE GOT.
(to) HAVE GOT è usato per esprimere possesso:

Es. I have got a house
Ho una casa

ma anche per parlare di:
– caratteristiche fisiche:

Es. I have got brown eyes
Ho gli occhi marroni

– relazioni di parentela

Es. I have got two brothers
Ho due fratelli

– e malesseri/malattie

Es. I have got a cold
Ho il raffreddore.

Ecco qua come si costruisce la forma affermativa del verbo HAVE GOT:
SOGGETTO + HAVE / HAS (per he/she/it) + GOT

Es. This house has got a living room

La forma affermativa contratta, quella che gli inglesi usano nel parlato, è:
SOGGETTO + ’VE/’S (per he/she/it) + GOT:

Es. Here we’ve got a cooker, a fridge.

La forma interrogativa è:
HAVE/ HAS (per he/she/it) + SOGGETTO + GOT?

Es. What rooms has the house got?

Mentre la forma negativa è:
SOGGETTO + HAVE / HAS (per he/she/it) + NOT + GOT

Es. My house has not got a garage

La forma negativa contratta, invece, è:
SOGGETTO + HAVEN’T / HASN’T (per he/she/it) + GOT

Es. My house hasn’t got a garage

Per maggiori informazioni sul verbo HAVE GOT, ecco qui la scheda: Have_got_scheda.
Mentre nei post to have (got) – Present Simple Part 1 e to have (got) – Present Simple Part 2 potete trovare altri esempi del suo utilizzo, ma anche indicazioni su alcuni esercizi da fare online.

E che mi dite di THIS e THAT? Ve li ricordate?
THIS = questo/ questa, è usato per indicare una persona, cosa, situazione o esperienza “vicina” a chi parla, in termini spaziali ma anche temporali.
THAT = quello/ quella, è usato per indicare una persona, cosa, situazione o esperienza “lontana” da chi parla, in termini spaziali ma anche temporali.

Es. this is a cupboard, that is an oven

A proposito, visto che siamo in modalità “ripasso”, rivediamo anche l’articolo indeterminativo A/AN (un, uno, una).
Nel post Verb To Be – Present Simple – Part 2 abbiamo visto che la scelta dell’articolo da usare dipende esclusivamente dalla lettera con cui inizia il sostantivo che segue (mentre non dipende dal genere del sostantivo stesso).
In particolare, si usa A quando il sostantivo che segue inizia per consonante o per il suono “iu” (dato dalla lettera u e dal dittongo eu), mentre si usa AN quando il sostantivo che segue inizia per vocale o per h muta, per cui:

Es. a cupboard
Es. an oven

Per finire, avete notato le Wh-words (parole interrogative) delle due domande iniziali?
What rooms has the house got?
Which rooms are important?

WHAT e WHICH possono entrambi significare “che, quale”, ma:
– quando le risposte possibili sono molte si usa WHAT
Es. what is your favourite colour? Qual è il tuo colore preferito?

– quando il numero di risposte possibili è ristretto si usa WHICH
Es. which colour do you prefer, blue or green? Quale colore preferisci, blu o verde?

A questo punto, per mettere in pratica ciò che abbiamo appena imparato, possiamo descrivere la nostra casa. Ad alta voce, mi raccomando.

Inizio io: My house is not very big, but it’s nice. It has got a kitchen, a bedroom, a living room, a bathroom and a storeroom (ripostiglio). In the living room there is a sofa, an armchair and a bookcase (libreria). In the kitchen there is a cooker, an oven, a fridge, a table (tavolo) and chairs (sedie). In the bathroom there is a shower, but there isn’t a bath (vasca).

E ora a voi: tell me about your house! j


Janet L. Dubbini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this:
Skip to toolbar